lunedì 29 ottobre 2007

Rientrare a casa

La Casa dei Gatti era stata chiusa venersì sera perchè Gatto e Zampetta, insieme ad alcuni amici , erano emigrati in un paesino della Valsesia per godersi un tranquillo weekend di Grotowsky. A dispetto della definizione non si tratta di un film dell'orrore, ma di un tentativo di meta-gioco di ruolo.

Domenica sera alle 22:30 una chiave ha aperto la serratura della Casa e in meno di cinque minuti, quella che poteva sembrare un'abitazione è diventata un rifugio per gli sfollati. Il corridoio si è riempito di zaini, materassini, sacchi a pelo, sacchetti, valigia e materiale vario. I Gatti hanno deciso di abbandonare ogni forma di bagaglio ove era stata posata, di lavarsi e poi di andare a dormire.

Unica nota stonata nel rietro alla Casa è stato trovare in cucina il cadavere di Frigorifero, memoria al lavoro incredibile che c'è ancora da fare per risolvere questo piccolo contrattempo.

2 commenti:

Gatto ha detto...

A parte il fatto che, a quanto pare, Grotowski è anche un film dell'orrore, il cadavere di Frigorifero ha decisamente gettato nuova luce sulla Casa dei Gatti: qui non si scherza, quando abbiamo un cadavere, noi lo rimuoviamo (dedicato a tutti gli amici del week-end)...

Lupina ha detto...

Azz. Ci vuole CSI.