giovedì 8 novembre 2007

La battaglia del cestone

Come in tutte le case, anche nella Casa dei Gatti c'è un cestone della roba sporca, che si trova posizionato in bagno.
Quando Zampetta deve fare la lavatrice porta il cestone in cucina, lo mette in un angolo e inizia a fare il sorting delle cose da lavare. Dopo questa operazione il cestone dovrebbe ritornare in bagno.
L'utilizzo del condizionale nella frase precedente dovrebbe suggerire alla vostra fantasia che ciò, spesso, non avviene e il cestone rimane nell'angolo in cucina per un giorno o un paio di giorni.

Domenica sera Zampetta aveva lasciato il cestone in cucina, ma lunedì, a tarda sera, l'aveva riportato in bagno. Gatto, che aveva il ricordo del cestone in cucina, era andato lì carico dei suoi vestiti e non l'aveva trovato.
G -"Dove è finito il cestone?"
Z -"In bagno, al suo posto."
G - "Ma proprio quando mi serve?"

Ieri sera Gatto è andato in bagno per mettere la roba sporca nel cesto e non l'ha trovato.

G - "Zampetta deciditi! Dove diavolo sta il maledetto cestone?"
Z - "In cucina, dovevo fare la lavatrice, ma poi ho giocato in internet per un'ora e non ho fatto il sorting della roba..."
G - "Ma non possiamo lasciarlo lì?"
Z - "NO! Questo è escluso! Non mi piace e poi non va bene, la roba sporca sta in bagno!"
G - "Ma se continui a fargli fare avanti-indietro..."
Z - "Non mi interessa, nella mia cucina non lo voglio, il suo posto è in bagno"

Gatto è andato in cucina bofonchiando parole incomprensibile riguardo alla poca praticità della soluzione, Zampetta è andata in bagno mugugnando improperi circa la scarsa duttilità maschile.

1 commento:

Gatto ha detto...

SCARSA DUTTILITA' MASCHILE???!!!???
Non sono io quello che non si decide!!!!!!
Gatto arruffato di pelo